CEO: guidare un’azienda

CEO: guidare un’azienda.

Chief Executive Officer, Amministratore Delegato o, più semplicemente, CEO: una piccola sigla per descrivere una grande ed importante posizione lavorativa. Il CEO, o più semplicemente amministratore delegato, rappresenta il ruolo esecutivo più alto di una compagnia e a lui sono delegate le decisioni societarie più importanti. Comprensibile dunque che le sue responsabilità siano enormi. Il CEO è chiamato a rispondere del proprio operato non solo nei confronti della società, ma anche dei soci e delle terze parti coinvolte, con relative responsabilità civili e penali.

Ma cosa fa nel concreto un Amministratore Delegato? Principalmente è di sua competenza redigere un piano strategico per la crescita aziendale, che sia facilmente perseguibile e che abbia un ottimo riscontro a medio e lungo termine. Individuare dunque l’obiettivo chiave da perseguire all’interno dell’azienda diventa fondamentale. Il tutto viene ovviamente svolto con l’obiettivo di ottimizzare l’efficacia aziendale, dirigendo in concomitanza il lavoro di manager e dipendenti. Anche il monitoraggio degli obiettivi raggiunti e i progressi in atto sono di competenza del CEO.

Per tali motivi, e per le responsabilità di cui è caricata questa professione, un cambiamento di CEO all’interno dell’azienda può comportare dei rischi. La sua conoscenza dello storico aziendale, così come la reputazione che ha stabilito all’interno dell’equilibrio dei dipendenti, diventano un pilastro fondamentale per l’intera compagnia. Un CEO intraprende anche rapporti di partnership, sia aziendali che professionali: la sua reputazione gioca un ruolo centrale per il progresso dell’intera azienda. 

Una figura imprescindibile dunque, a cui è strettamente legato il progresso aziendale, la reputazione dell’impresa e la buona riuscita delle strategia di crescita.

Lascia un commento